Il mercato delle valute virtuali vale ora 500 miliardi di dollari

Gli analisti finanziari credono che il mercato della criptovaluta chiuderà il 2017 con un valore superiore a 507 miliardi di dollari

Nei giorni scorsi, la criptovaluta più apprezzata al mondo, il Bitcoin ha superato i $ 17.000 per unità virtuale, rappresentando un tasso di crescita di oltre il mille percento nel 2017, tuttavia, non è l’unica valuta virtuale con una crescita accelerata, poiché anche il Litecoin è cresciuto del 300 percento in una settimana, il che ha costretto il suo creatore, Charlie Lee, a suggerire agli acquirenti di non comprare così tante valute virtuali o c’è il rischio di “perdere i loro investimenti”.

Mentre la data di un’ipotetica crisi dovuta alle “bolle finanziarie” che le valute virtuali farebbero si avvicina, il mercato delle criptovalute ha un valore al 13 dicembre 2017 di oltre 500 miliardi di dollari, secondo un Rapporto di Coinmarketcap.

Secondo i rapporti, il valore combinato delle valute virtuali è così alto da superare il valore della società miliardaria, Warren Buffet, Berkshire Hathaway, che non supera i 500 miliardi di dollari. L’analisi di Coinmarketcap è stata supportata da JPMorgan, Wells Fargo e Citigroup, che ritengono che il mercato potrebbe terminare il 2017 con un valore di 506 miliardi di dollari.

Tuttavia, la crescita delle valute virtuali è così accelerata che persino gli stessi esperti iniziano a dubitare della veridicità del loro valore, come ha affermato Charles Hayter, CEO di Crypto Compare, “gli acquirenti entrano in un sito sconosciuto con grandi rischi “ , sottolineando che ci sono più di 1 milione di utenti giornalieri che effettuano transazioni.

Inoltre, negli ultimi giorni, Wall Street ha riconosciuto il bitcoin come “la più grande criptovaluta del mondo” e la borsa di Chicago ha lanciato i suoi primi contratti per future transazioni con valute virtuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *