Conio, cinque consigli per approcciarsi al mondo dei Bitcoin

Il futuro non si può conoscere, ma è ormai certo che crypto e Bitcoin hanno assunto un’importanza fondamentale. Non passa infatti un giorno senza che se ne discuta o che qualcuno se ne interessi per la prima volta. Sono soprattutto i millenials a preoccuparsi di conoscere ed entrare in questo mondo, ma il pubblico continua ad allargarsi anche a tutte le altre fasce d’età.

Conio bitcoin

In un mercato che, secondo SwisseQuote – il gruppo bancario svizzero specializzato nella fornitura di servizi finanziari e di trading online –, a novembre ha superato i 3000 miliardi di dollari, una delle domande più gettonate da chiunque si stia approcciando al mondo dei Bitcoin è: Da dove posso iniziare? Qual è il primo passo da fare? 

Conio, il primo portafoglio italiano di Bitcoin, oggi si sta rivelando una delle app di più facile accessibilità e alla portata di tutti. La piattaforma permette di acquistare Bitcoin, venderli e tenerli al sicuro con grande facilità, grazie al sistema di custodia multisignature che rende semplice e sicuro custodire gli asset. 

Fin dalla sua fondazione nel 2015, infatti, Conio si è rivelata infatti un’app cruciale nel gestire il proprio portafoglio Bitcoin, mettendo in campo expertise e una grande facilità d’uso, nonché sicurezza e trasparenza anche per coloro che vogliono entrare in questo mondo per la prima volta.

Forte dei propri valori e del proprio passato, Conio ha stilato una lista di consigli utili per chiunque voglia iniziare un percorso tenace, stabile ma progressivo in questo campo, affidandosi al contempo a un player storico:

5 Consigli da prendere in considerazione

Mai farsi abbattere dai crolli improvvisi

Le quotazioni del Bitcoin cambiano non solo di giorno in giorno, ma di minuto in minuto. Dunque il primo consiglio è mantenere i nervi saldi e non farsi spaventare, ma di continuare a pianificare e diversificare il proprio portafogli. Le oscillazioni dipendono da acquisti e vendite, fluttuazioni del tutto naturali anche in questo campo che non devono spaventarci ma che vanno sapientemente domate.

Evitare i “guru”

Avere a che fare con valute digitali significa anche saper scegliere di chi fidarsi. Chi propone soluzioni facili o promette guadagni incredibili e immediati, non fa al caso vostro. Documentarsi e studiare, ma anche affidarsi a più fonti, sono azioni fondamentali da compiere non solo all’inizio ma costantemente, perché aggiornarsi e stare al passo è fondamentale.

La sicurezza prima di tutto

Oltre che studiare ed essere aggiornati, è bene anche cercare di tutelarsi: affidare il proprio capitale a chi può proteggerti è una delle azioni più importanti da compiere quando si inizia a investire, ed è anche il modo migliore per poter continuare a farlo. Tenere, ad esempio, i propri fondi su un wallet che garantisca la reale detenzione delle nostre criptovalute ed un adeguato livello di protezione è un passo essenziale da compiere.

Diversificare

Se sono le fluttuazioni del mercato a preoccuparvi, una delle migliori strategie per superare questi momenti incerti è quella di diversificare i tempi di acquisto. Se si investono cifre contenute in più momenti sarà molto più semplice far fronte alle oscillazioni e far crescere il proprio portafogli. Uno dei modi più intuitivi per farlo è, per esempio, attraverso un piano di accumulo (PAC).

Piccoli passi

Non avere fretta di essere subito esperti: studiare il mercato e tenere gli occhi aperti infatti vi porterà lontano, ma anche un investimento iniziale ragionato. Noi di Conio consigliamo sempre di allocare un 3% circa del proprio portafoglio di investimenti, una cifra in grado di tutelarvi anche in caso di oscillazioni eccessive del mercato.

“I nuovi investitori in Bitcoin crescono giorno dopo giorno. È un dato importante ed entusiasmante, che impone però anche delle responsabilità a chiunque sia un veterano del settore. Con Conio ci impegniamo da sempre per far sì che i nuovi investitori si sentano protetti e possano accrescere il proprio portafoglio. Le regole che noi di Conio suggeriamo sono semplici ma importanti, così come lo è affidare i propri investimenti e quindi i propri guadagni a chi da anni conosce e studia il mercato per poter offrire i migliori servizi con la massima trasparenza” commenta Christian Miccoli, co-fondatore e Ceo di Conio

Conio wallet

Fondata nel 2015 a San Francisco dall’idea di imprenditori italiani, Conio ha lanciato il primo wallet Bitcoin per smartphone in Italia. La sua missione è rendere le cripto e le valute digitali alla portata di tutti. Per questo ha deciso di brevettare un sistema di custodia multisignature che rende facile e sicuro custodire digital asset. Conio ha conquistato, fin dall’inizio, la fiducia di investitori istituzionali, fra cui importanti banche italiane, che hanno finanziato il progetto e creato partnership. Oggi, oltre ad aver raggiungo oltre 300.000 clienti privati, offre a banche ed istituzioni finanziarie soluzioni integrate per la gestione di criptovalute e Digital Asset.

Lascia un commento