Come aprire un conto nel Bahrein

Il Regno del Bahrain è il più piccolo paese del Golfo Persico ed è il centro finanziario per la distribuzione delle ricchezze petrolifere e di gas della regione. In base alla nuova costituzione del 2002, il paese è governato da una monarchia costituzionale ed è composto da un arcipelago di 33 isole, la più importante delle quali è l’isola del Bahrein, dove si trova la capitale, e l’isola di Muharraq.

Settore bancario

Sebbene l’economia del Bahrein si basi molto sul petrolio, questo paese ha una politica che mira a incoraggiare la crescita del settore bancario offshore attraverso benefici fiscali, motivo per cui le attività finanziarie stanno diventando sempre più importanti nella sua economia. Dopo l’industria del petrolio e del gas, il settore finanziario è il più grande contribuente al PIL del paese, pari a circa il 25%. Il Regno del Bahrain è il più grande centro finanziario per le istituzioni finanziarie islamiche in Medio Oriente, con più di 200 istituzioni finanziarie che operano attualmente in questa giurisdizione. La Banca centrale del Bahrein (CBB) è responsabile della regolamentazione del settore finanziario e della supervisione di banche, servizi assicurativi, licenze di investimento commerciale e altri fornitori di servizi finanziari.

Benefici fiscali

Si tratta di un’economia di libero mercato senza restrizioni sui movimenti di capitali, delle valute, degli investimenti o al commercio estero. Le società registrate in Bahrein con un attività diversa da quella del settore petrolifero e del gas sono esenti da imposta, tuttavia, vi è una tassa di sicurezza sociale che deve essere pagata. Le tasse di importazione e i dazi doganali variano a seconda del tipo di bene o servizio, ma possono essere ridotte o aggirate utilizzando la zona franca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *