Aprire un conto con una carta prepagata abbinata

Tra le alternative che ci vengono proposte nell’apertura di un conto corrente vi è senza dubbio la possibilità di abbinarvi una carta di credito, anche se molto meno frequentemente ci viene domandato qualcosa riguardo la possibilità di ottenere facilmente o meno una carta prepagata e soprattutto: a che condizioni!

carte di credito prepagate
Carte di Credito

Le carte prepagate sono elementi da non sottovalutare affatto quando di stipuli un contratto di apertura di un c/c, poiché un conto corrente senza carte prepagate o “senza carte prepagate valide” è un conto corrente claudicante.

Moltissimi conti permettono un passaggio istantaneo tra i soldi presenti sul proprio IBAN principale e le carte annesse ma alcuni di questi lo fanno con costi che seppur contenuti rappresentano comunque delle spese.

Considerato che i criteri di ricerca di un conto corrente tengono poco conto di questa variabile, per trovare i conti che abbiano in loro la predisposizione ad avere una carta prepagata semplice, economia e facile utilizzo e attivazione sono assimilabili ai conti giovani e ai conti gratuiti; a tal proposito, il portale di espertodelrisparmio.com, una guida sui migliori conti economici è consultabile al collegamento indicato, in cui ciascuno dei prodotti finanziari suggeriti ha annessa la possibilità di avere una carta conto (prepagata) completamente gratuita, oltre che tanti altri benefits.

Quasi tutti i commercianti che accettano carte prepagate accettano sia Visa che Mastercard, questo è vero non solo negli Stati Uniti, ma anche a livello internazionale, dove l’accettazione è inferiore per American Express e Discover.

Ci sono alcune eccezioni a questa regola quasi universale. Di solito si verificano quando un commerciante ha un accordo esclusivo con una rete di pagamento.

Per quanto riguarda l’interesse del consumatore, Visa e Mastercard condividono molte più somiglianze che differenze, soprattutto quando si parla di carte prepagate.

Innanzitutto, partiamo dall’inizio: cos’è una carta prepagata?

È piuttosto semplice confondere visivamente una carta prepagata con una carta di credito effettiva. Per la maggior parte, le carte prepagate sembrano identiche alle carte di credito e possono essere utilizzate nella maggior parte dei luoghi che accettano carte di credito. Ad esempio, è possibile utilizzare una carta prepagata per il noleggio di auto, prenotazioni alberghiere, prenotazioni aeree e vari acquisti online.

Puoi ottenere una carta prepagata anche se non hai un conto corrente. Tuttavia, come indica il nome, non puoi usarla a meno che tu non abbia versato in anticipo dei soldi sulla carta. Dal momento che questo strumento finanziario non consente effettivamente di portare un saldo del credito e pagare in seguito, non è una vera carta di credito.

Le carte Visa prepagate hanno tutti i vantaggi che ci si aspetta dal circuito Visa e sono estremamente semplici e convenienti da usare, anche se non si dispone di un conto bancario o, come abbiamo già ripetuto, di un conto corrente. Volete un esempio di carta prepagata? La PostePay è l’esempio più calzante (e, tra l’altro, è affiliata proprio con Visa).

Con una carta prepagata Visa, puoi utilizzare solo l’importo caricato su di esso, il che aiuta a controllare la spesa. Le carte prepagate sono un’alternativa più sicura allo shopping online, ai tentativi di hackeraggio delle carte e possono essere utilizzate in milioni di negozi e altri punti vendita in tutto il mondo.

Basta richiedere una carta, fornire i soldi da caricare su di essa – et voilà, è pronta per l’uso.

Come Visa, anche Mastercard offre tanti diversi vantaggi per tutto ciò che riguarda le sue carte di credito, di debito e prepagate. Vediamo un po’ come funzionano.

Per quanto concerne le carte di credito prepagate è possibile scegliere tra le Carte Ricaricabili e le Carte Conto. Che differenza c’è tra le due tipologie disponibili spesso per differenti circuiti.

Carta ricaricabile

  1. Possibilità di ricaricare la carta sia in contanti che dal proprio conto corrente, magari attraverso i principali canali bancari.
  2. Niente verifiche di solvibilità: la carta può essere richiesta da chiunque!
  3. La carta ricaricabile ti aiuta a controllare le spese, senza correre il rischio di andare in rosso.
  4. Consente di controllare il saldo online ed i movimenti in maniera facile e veloce;
  5. Offre un livello maggiore di sicurezza ed una grande comodità rispetto a contante o assegni.
  6. Può essere utilizzata in milioni di rivenditori in tutto il mondo!

Carta Conto

Anche la Carta Conto è una prepagata, ma con la differenza che è provvista di un IBAN che le consente di poter avere la possibilità di accreditare lo stipendio senza dover essere necessariamente in possesso dell’IBAN di riferimento.

Accettate come una carta di credito

Puoi utilizzare una carta Prepaid come una carta di credito per pagare in oltre 40 milioni di punti vendita in Italia e all’estero e prelevare denaro da circa 2 milioni di bancomat in tutto il mondo. E in molti negozi puoi utilizzare la tua carta per pagamenti contactless convenienti e facili.

Anche per i pagamenti mobile!

Ora puoi anche effettuare pagamenti mobili nella maggior parte dei negozi e di tutti i supermercati in Italia e in molti paesi del mondo o in un gran numero di distributori automatici. Ovunque siano accettate sono possibili pagamenti cosiddetti contactless.

Ideale per i pagamenti online

Le carte prepagate sono ideali per le persone che non abbiano una carta di credito o preferiscano non utilizzare la loro carta di credito per gli acquisti online.

Totale sicurezza

Il maggior vantaggio di una carta prepagata è l’essere sicura: la tua carta può essere addebitata solo quando i fondi sono stati caricati. Inoltre, una carta prepagata offre in genere strumenti contro le frodi online delle carte grazie a sistemi SecureCode / Identity Check. In caso di smarrimento o furto, la carta verrà immediatamente sostituita e il saldo del credito ripristinato.

Tasse basse

Per il caricamento della carta prepagata non sono previsti addebiti. Né sono richieste commissioni per i pagamenti nei negozi o online. Comunque viene, di norma, prevista una tassa annuale ed un costo di commissione molto bassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *